Logo di Estatica

Le recensioni musicali più lette - 1988


1° posizione

Ivano Fossati

La pianta del tè

8.3
Fin dal primo ascolto si percepisce che "La pianta del tè" è un disco raffinato, con una produzione e degli arrangiamenti molto curati. Con i successivi ascolti a poco a poco le canzoni di questo cantautore genovese ti entrano nel cu...

2° posizione

Franco Battiato

Fisiognomica

7.5
E' un battiato giovanissimo quello che campeggia nella copertina di Fisiognomica, album del 1988 e suo settimo in ambito pop (quindicesimo registrato in studio). Alle sue spalle una cartina che ci indica la ricerca di nuovi spazi, un ampliamen...

3° posizione

Passiflora

Sacrificio

9
Sono rari i casi in cui un disco poco noto mi ha folgorato fin dal primo ascolto e con “Sacrificio” ci troviamo proprio di fronte ad una di queste preziose occasioni.Sarà stato il periodo, in cui ero molto...

4° posizione

Statuto

Vacanze

8.2
Gli Statuto sono un gruppo ormai storico per lo ska in Italia. Conosciuti dal grande pubblico dopo la comparsa al festival di Sanremo con il brano "Abbiamo vinto il festival di Sanremo", non hanno mai avuto un vasto consenso di massa, ma hanno sem...

5° posizione

Tracy Chapman

Tracy Chapman

La storia Siamo nel 1988 ed il mondo disilluso e depresso degli anni ’80 viene sconvolto musicalmente dall’uscita dell’album omonimo della cantautrice afroamericana esordiente Tracy Chapman. Tracy, nata il 30 marzo d...

6° posizione

Delia Gualtiero

Blu notte

7.8
Sentito, disinvolto, teneramente esortativo, vissuto, gridato, pianto, rischiarato, rasserenato, rialzato e suscitato. Intimamente, tenacemente e audacemente personale, finanche rivelator...

7° posizione

Deathrage

Self conditioned,self limited

7.6
Dall’underground italiano degli anni 80, vi presento l’album di debutto dei milanesi Deathrage. Self Conditioned, Self Limited è un LP che usci nel 1988 e tuttora è oggetto di culto per molti collezionisti. Lo stile del gruppo si rifaceva molto al...