Logo di Estatica
Discografia

Yugo in incognito

C'hai nis democracy?

Recensione
Pubblicato il 26/02/2009
Voto: 6.5/10

La caratteristica maggiormente positiva degli Yugo in incognito è l'intenzione di trasmettere positività tramite un atteggiamento allegro e scanzonato. Dico questo perché ultimamente arrivano spesso cd in cui gli autori scaricano le loro depressioni, le loro insoddisfazioni e quindi ascoltare qualcosa che ti tira su il morale, con parole ed energia, non può che far piacere.
La copertina decisamente psichedelica, è azzeccata e anche le foto interne con baffoni disegnati e occhiali "fiorati" rendono bene il contenuto scanzonato. I testi però mancano, quindi una tiratina di baffi se la meritano!
Musicalmente gli Yugo miscelano reggae, rap, ska e pop. Filastrocche con reminescenze fanciullesche compaiono tra un brano e l'altro, dando una pennellata di originalità al lavoro.
I testi sono ora ironici e ora più riflessivi, ma sempre con atteggiamento molto solare.
Ci sono brani più riusciti (Skappo, Nerone), altri meno (Prima campanella, 500ino) e alcune interessanti sperimentazioni che li allontanano un po' dai cliché del genere (ad esempio "Ludio(le monete)", anche se è decisamente troppo stirata ed allungata).
Nell'insieme ne viene fuori un piacevole ascolto.

Yugo in incognito - C'hai nis democracy?

Yugo in incognito

C'hai nis democracy?

Cd, 2008,

Brani:

  • 1) Pre (sono alta)
  • 2) Remember my member
  • 3) Skappo
  • 4) Illudio (carinissima)
  • 5) Nerone
  • 6) Deludio (orecchie di pelo)
  • 7) Prima campanella
  • 8) Pediluvio (issimi)
  • 9) 500ino
  • 10) Ludio (le monete)