Logo di Estatica
Discografia

Il Balletto di bronzo

Ys

Recensione
Pubblicato il 02/11/2013
Voto: 8/10

Ys è un’isola mitica, costruita in Bretagna da Gradlon, re di Cornovaglia, per la figlia Dahut e sprofondata misteriosamente nelle acque, per colpa di un mandante del demonio, che si fa dare le chiavi della diga proprio da Dahut.
In questo secondo album del “Balletto di Bronzo”, ci troviamo di fronte ad un concept che narra la vicenda dell’ultimo uomo rimasto sulla terra e del suo ultimo viaggio, che avviene in tre incontri e che si sviluppa in un epilogo che termina con le inquietanti parole “E buio fu”.

Musicalmente ci troviamo di fronte ad un rock progressivo, che si distanzia dal suono del primo disco, per inoltrarsi su un percorso musicale più complesso, articolato ed oscuro.

Uno dei motivi di questo spostamento di rotta è il parziale cambio di formazione e in particolare l’entrata di Gianni Leone, dato che è la persona che ha composto quasi per intero le musiche.

Questo cambio musicale porta con sè anche il cambio di etichetta discografica, che passa dalla RCA alla Polydor. Tra gli ospiti è interessante segnalare Mariano Detto (del Clan Celentano) e Giusy Romeo (alias Giuni Russo, tra le coriste).

L’importanza della musica è nettamente prevalente sui testi, il cui quadro complessivo è abbastanza confuso e poco comprensibile. Anche il timbro vocale, acuto, aspro, ha bisogno di numerosi ascolti per acquistare familiarità.
Musicalmente però questa opera prog è molto compatta, ben suonata, con vari spunti originali per l’epoca e per il fatto di essere italiana. La registrazione è buona dato l’anno, il feeling di un prodotto anni ‘70 non viene in alcun modo celato e forse questo rende più difficoltoso entrare all’interno di questa opera, situata mentalmente e fisicamente così distante nel tempo.
Momenti di dolcezza si alternano ad altri duri, rarefazione e ruvidezza si intrecciano su se stessi.

Un disco non facile, che all'epoca sicuramente non in molti hanno apprezzato, ma di sicuro interessante per l'originalità e la compiutezza dell'opera.

Il Balletto di bronzo - Ys

Il Balletto di bronzo

Ys

Cd, 1972, Mellow Genere: Rock , Progressivo , Progressivo

Brani:

  • 1) Introduzione (15:10)
  • 2) Secondo incontro (03:07)
  • 3) Epilogo (11:26)
  • 4) Primo incontro (03:25)
  • 5) Terzo incontro (04:30)
  • 6) La tua casa comoda (03:44)
    bonus track

Note

Vito Manzari - basso
Gianchi Stringa - batteria
Lino Ajello - chitarra
Gianni Leone - voce, organo, piano, mellotron, moog, spinetta, celesta
Daina Dini - testi