Logo di Estatica

Rohmer: monografia

Pubblicato il: 20/10/2008


Rohmer è un progetto nato dalle menti di Boris Valle (pianoforte), Fabio Zuffanti (basso), Agostino Macor (sintetizzatori) e Maurizio Di Tollo (batteria), membri dei Finisterre, un noto gruppo italiano ambito progressive sperimentale degli anni '90/'00 con quattro album all'attivo (prodotti, tra gli altri, da musicisti quali Roberto Colombo e Franz Di Cioccio) e numerosi concerti in Italia, Francia, Spagna, Belgio, Stati Uniti e Messico.

Nel 2007, a seguito dello scioglimento dei Finisterre, Fabio, Boris, Agostino e Maurizio decidono di continuare il discorso interrotto dal gruppo madre approfondendo un percorso fra tradizione e sperimentazione e fondendo ambient, prog, elettronica, postrock, musica contemporanea, minimalismo e jazz.

Da questo l'idea per un album, realizzato nella primavera/estate 2008 e contornato di numerosi ospiti che con strumenti quali tromba, viola, flauto e sassofono contribuiscono ad arricchire lo spettro musicale della formazione di base.

L'album 'Rohmer' è pubblicato a settembre 2008 dall’etichetta Ams/Vm2000 (distribuzione Btf/Venus) e contiene nove brani. Un excursus sonoro ove trovano spazio influenze a base di King Crimson, Miles Davis, Morton Feldman, David Sylvian, Nperign, Marc Hollis, Sigur Ros, Brian Eno e molti altri...

Non meno importante è inoltre l'influenza cinematografica; il nome steso della band, scelto in omaggio al famoso cineasta francese Eric Rohmer, è un tentativo di trasporre in musica determinate atmosfere tipiche di certo cinema, sopratutto francese.