Logo di Estatica
Discografia

Michael Jackson

Michael Jackson's This Is It

Recensione
Pubblicato il 26/10/2016
Voto: 7.5/10

Michael Jackson ha scritto pagine importanti per la musica pop, ed è innegabile che abbia dedicato una vita alla musica, anche contro il suo volere. Non ha infatti certamente avuto un'infanzia felice, anzi non ha proprio avuto un'infanzia, costretto insieme ai suoi fratelli a dedicare tutto il loro tempo a prove per spettacoli. E' il padre Joseph l'artefice di queste violenze e costrizioni. E' infatti nel 1964, all'età di 5 anni che entra a far parte del gruppo di famiglia "The Jacksons".
Tra il 1964 e il 1978 con i Jackson 5 e successivamente come solista, il suo destino è legato indissolubilmente alla musica.
I primi tre album a suo nome, "Off the Wall" del 1979, "Thriller" del 1982, "Bad" del 1987 sono tre masterpiece e fanno parte della classifica di Rolling Stone dei 500 migliori album di sempre.

La fama artistica però non va a pari passo con la fortuna della vita privata e con la salute.
Dal 1979 contrae una malattia della pelle di origine sconosciuta, chiamata vitiligine. Questa fa comparire sulla pelle chiazze non pigmentate, facendo perdere, a causa della mancanza di melanina, il colore caratteristico della pelle.
Ma la sfortuna non arriva mai da sola e si scopre affetto anche da LES (lupus eritematoso sistemico), una malattia che impedisce l'esposizione prolungata al sole.
Nel 1984 inoltre avviene un fatto che cambierà definitivamente la vita di Michael Jackson. Mentre stava girando, insieme ai suoi fratelli, uno spot per la Pepsi Cola, durante l'esecuzione di Billie Jean, a causa di problemi con gli effetti pirotecnici, i capelli di Michael presero fuoco. Riportò gravi ustioni di terzo grado al cuoio capelluto, che richiesero numerose operazioni di trapianti nei dieci anni successivi. E' per causa di questo incidente che diventa dipendente dagli antidolorifici, segnando definitivamente la sua vita futura.

A questi problemi di salute aggiungiamo che nel 1993 e successivamente nel 2003 viene accusato di abusi sessuali su minori. Tutti questi capi di accusa andarono a processo e Michael Jackson fu assolto. Fu anche evidente che questi erano stati solo tentativi di truffa.
Un fatto che emerse durante le indagini è che le persone intorno a Michael Jackson, dai soci in affari, ai manager, passando per gli inservienti della sua dimora, cercavano in ogni modo di portargli via soldi.

Ma non sono solo situazioni esterne che attaccano il patrimonio della nostra star del pop, nel corso degli anni Michael Jackson ha uno stile di vita per il quale le spese folli sono all'ordine del giorno. Alcuni investimenti si sono rivelati molto lucrosi, come quello del catalogo Atv Music comprendente tra le altre cose, molte delle canzoni dei Beatles.
Ma anche le spese per i vari processi sono state sicuramente ingenti. Aggiungiamo infine che ha donato molti soldi anche in beneficenza.
Fatto sta che spendendo più di quello che guadagna, arriva al 2009 con un debito di 400 milioni di dollari!

E' proprio per questo motivo che programma per il luglio 2009 una serie di concerti all'O2 Arena di Londra e un tour denominato "This Is It".

Le prove avvengono a Los Angeles allo Staples Center e questo blu-ray contiene proprio i filmati delle prove dello spettacolo.
Devo dire che la visione del blu-ray supera le mie (scarse) aspettative. Infatti sapevo che questo film era costituito da spezzoni di riprese e pensavo ad un qualcosa estremamente frammentario ed a bassa qualità, fatto uscire solo per sfruttare il momento.
Così non è, perché si possono godere quasi tutti i brani nella loro interezza, grazie al montaggio di sequenze riprese in giorni diversi anche sugli stessi brani.
Lo spettacolo è molto bello anche dal punto di vista scenografico, con diverse idee meritevoli.
Nelle immagini si vede un Michael Jackson in forma dal punto di vista fisico e del ballo.
Per quanto riguarda l'umore è sempre molto calmo, forse per gli ansiolitici che pare prendesse quotidianamente, anche se è deciso e diretto quando non gli piace qualcosa. Da quello che si vede in queste immagini, i collaboratori prendono sempre per buoni i suoi suggerimenti senza discuterli più di tanto.
Cerca sicuramente anche di creare un ambiente famigliare, dove i ballerini sembrano messi a proprio agio.

Questo spettacolo non andrà mai in scena, perché il 25 giugno 2009, mentre era nella sua casa di Holmby Hills si sente male. Vicino a lui c'è il Dott. Murray, medico assunto dalla Aeg Live, la società che ha organizzato i concerti che stavano preparando.
Il dottore somministra il Propofol, un anestetico che dovrebbe essere dato solo in ospedale e dopo pochi minuti Michael non respira più. Il dottore fa alcuni tentativi per rianimarlo, ma i soccorsi vengono chiamati solo oltre un'ora dopo e non dal dottore stesso, ma dalla guardia del corpo di Michael.
L'autopsia rileva che il cantante è morto per la dose eccessiva di Propofol e in corpo non aveva nè droghe, nè alcool, nè altri medicinali.

Il 7 novembre 2011 il medico Conrad Murray venne condannato per omicidio colposo a quattro anni di carcere, essendo stato riconosciuto colpevole per la morte di Michael Jackson.
Nella vicenda rimangono molti lati oscuri, compreso l'enorme profitto che l'AEG ha ricavato dalla morte del cantante, rispetto alle enormi incognite e problematiche che stavano creandosi con l'avvicinarsi alle date del tour.
Non sapremo mai chi fosse Michael Jackson dal punto di vista umano e psicologico. Possiamo però avvicinarsi al lato artistico e questo ultimo documento ne dà un'idea molto precisa.

La confezione di questo blu-ray è curata, ha una sovracopertina in cartone e all'interno c'è un libretto fotografico di 24 pagine.Sono presenti i sottotitoli tra cui anche l'italiano. I numerosi extra aggiungono ulteriore interesse al blu-ray.
La qualità video è altalenante, perché sono presenti sia riprese in full HD che in HD. Nelle prime i dettagli sono davvero notevoli, in particolare nei volti.
La qualità audio è ai massimi livelli, i singoli strumenti suonano molto bene, le voci hanno i riverberi che ti aspetti da una location del genere, il posizionamento e la spazialità dell'ascolto in 5.1 è notevole.

Michael Jackson - Michael Jackson's This Is It

Michael Jackson

Michael Jackson's This Is It

Blu-ray, 2009
Codice: SBR69320
Genere: Pop

Informazioni tratte dal disco

Canzoni cantate nel film:

  1. Wanna Be Startin' Somethin
  2. Jam
  3. The Drill
  4. They Don't Care About Us
  5. Human Nature
  6. Smooth Criminal
  7. The Way You Make Me Feel
  8. I Want You Back
  9. The Love You Save
  10. I'll Be There
  11. Shake Your Body (Down to the Ground)
  12. I Just Can't Stop Loving You
  13. Thriller
  14. Beat It
  15. Black Or White
  16. Earth Song
  17. Billie Jean
  18. Man In The Mirror
  19. This Is It
  20. Heal The World

Contenuti speciali:

  • Mettere in scena il ritorno
  • The Gloved One. I costumi
  • Ricordi di Michael
  • I provini - In cerca del miglior ballerino del mondo
  • I ballerini
  • La band
  • I vocalist
  • Le prove
  • Coreografia - The Dancing Machine
  • Michael jackson 's This Is It - Galleria fotografica
  • Trailer cinematografico

Esclusiva blu-ray disc

  • Thriller e Smooth Criminal - I corti in audio 5.1
  • Dietro le quinte di Smooth Criminal
  • Michael jackson 's This Is It - Playlist interattiva

Audio: inglese 5.1 DTS-HD MA
Sottotitoli: italiano, inglese, inglese per non udenti, arabo, danese, finlandese, francese, hindi, norvegese, olandese, portoghese, spagnolo, svedese, tedesco, turco