Logo di Estatica
Discografia

Irene Ghiotto

Irene Ghiotto

Recensione
Pubblicato il 09/06/2016 - Ultimo aggiornamento: 11/06/2016
Voto: 6/10

Generalmente i cd da recensire ce li mandano le etichette discografiche. Altri li acquistiamo perché interessati all'artista e non abbiamo la possibilità di riceverli.
In questo caso è avvenuta ancora un'altra situazione: mi aggiravo per Mediaworld a scorrere le copertine dei cd come ai vecchi tempi dei negozi di dischi, quando vidi questo cd, che non mi sorprese per il nome dell'artista (che non ricordavo), ma per il prezzo di vendita di 1 euro! Così, complice anche la copertina carina, decisi di non prendere un caffè e acquistare questo cd!

Irene Ghiotto ha partecipato al Festival di Sanremo 2013, con un brano accattivante presente su questo cd ed intitolato "Baciami!". Si tratta del brano più ritmato, gli altri sono più lenti e avvolti di emozioni malinconiche, questioni d'amore, niente di importante... o forse sì, dipende dai punti di vista.

I testi di Irene descrivono emozioni, perlopiù legati a situazioni amorose e possiamo dire che un piccolo limite è quello di sembrare scritte da una donna... per una donna.
I brani, pur avendo una impostazione classica, cercano piccole variazioni, soprattutto nella musica, con raffinati ricami elettronici.
La voce è duttile, varia su diverse tonalità e riesce a creare increspature interessanti nel suono.
Carini i disturbi dell'ultimo brano, "Piccolo interludio", anche questo però gonfio di una triste inquietudine.

Il cd è ospitato nel classico jewel case, con libretto di 8 facciate comprendente tutti i testi, accompagnate da illustrazioni fiabesche.

Irene Ghiotto - Irene Ghiotto

Irene Ghiotto

Irene Ghiotto

Cd, 2013, EMI
Genere: Pop

Brani:

  • 1) L'ultima volta
  • 2) Baciami?
  • 3) Gli amanti
  • 4) Bio
  • 5) Una distrazione
  • 6) Piccolo interludio

Informazioni tratte dal disco

Prodotto e arrangiato da Carlo Carcano
Registrato da Max Trisotto e Franz Fabiano, presso Altramusica Ohm Studio
Mixato da Max Trisotto
Masterizzato da Giovanni Versari presso "La maestra"

Testi: Irene Ghiotto
Musiche: Irene Ghiotto e Carlo Carcano

Chitarra classica in "Una distrazione": Giorgio Gobbo
Basso elettrico in "Una distrazione": Luca Pellizzaro

Illustrazioni: Francesca Dafne Vignaga e Michele Piazza
Grafica: Luca Pellizzaro