Logo di Estatica
Discografia Collegamento

Giuni Russo

Energie

Recensione
Pubblicato il 08/03/2008 - Ultimo aggiornamento: 21/07/2008
Voto: 8/10

Dalla fine degli anni '60 Giuni pubblica vari dischi con i nomi di Giusy Romeo e Junie Russo, ma è grazie all'incontro con Franco Battiato che avviene una svolta nella carriera e l'arrivo del successo.
Appena attacca il disco, si viene catapultati negli anni ottanta, nel Battiato di lavori come "Patriots" e "La voce del padrone". Atmosfere, arrangiamenti riportano la firma inconfondibile del cantautore partenopeo.

Si parte con "Lettera al governatore della libia" un brano ripreso più volte anche da Battiato.
Difficile dire quali siano i brani più rappresentativi... La dolce "Il sole di Austerlitz", "Atmosfera" davvero bello e saggio della meravigliosa voce di Giuni, le liriche "L'addio" e "L'attesa".
"Crisi metropolitana" ha i cori "alla Battiato", mentre "Tappeto volante" ha qualcosa di Alice... Mah... visioni sonore?
Come bonus track della versione cd ci sono "Bing bang being" che si dipana in modo tradizionale, con un ritornello che sa di anni '70, mentre i coretti più ironici di "Una vipera sarò" mi ricordano vagamente la Rettore.
Chiude il cd "Adeste fideles" che non lascia dubbi sulle doti vocali della Russo.

Ho lasciato per ultimo, il brano più famoso di Giuni Russo, anch'esso presente in questo disco (come bonus track della ristampa cd), "Un'estate al mare". In quell'anno veniva trasmessa continuamente alla radio, ma forse pochi, almeno all'epoca hanno seguito con attenzione il testo, per capire di cosa parlasse effettivamente ("Per le strade mercenarie del sesso Che procurano fantastiche illusioni. Senti la mia pelle com'è vellutata, Ti farà cadere in tentazioni [...] Nelle sere quando c'era freddo, Si bruciavano le gomme di automobili. Quest'estate voglio divertirmi per le vacanze").
Terminiamo dicendo che questo è uno dei dischi più rappresentativi dell'artista e che fino a quando era in vita non era disponibile in nessun supporto. Ancora una volta esce l'incompetenza di gran parte degli addetti ai lavori. Naturalmente quando è scomparsa prematuramente (14 settembre 2004), è stato subitaneamente ristampato.

Un disco importante, da non dimenticare.

Giuni Russo - Energie

Giuni Russo

Energie

Lp, 1982, CGD Genere: Pop

Brani:

  • 1) Lettera al governatore della Libia
  • 2) Il sole di Austerliz
  • 3) Crisi Metropolitana
  • 4) Atmosfera
  • 5) L'Addio
  • 6) Una Vipera Sarò
  • 7) Tappeto Volante
  • 8) L'Attesa
  • 9) Un'Estate al Mare
  • 10) Bing bang being
  • 11) Adeste Fideles

Note

La ristampa su cd contiene le seguenti bonus track:
Un'estate al mare
Bing bang being
Adeste fideles