Logo di Estatica
Discografia

Antonio Vivaldi

Il cimento dell'armonia e dell'inventione Opus 8

Recensione
Pubblicato il 03/10/2016 - Ultimo aggiornamento: 20/11/2016
Voto: 9/10

Il cimento dell'armonia e dell'inventione (Opus 8) contiene dodici concerti per violino e archi, composti da Antonio Vivaldi tra il 1723 e il 1725.
Iniziamo dal titolo, veramente bello, che mette in risalto la voglia di Vivaldi di comporre delle melodie armoniose, ma anche di sperimentare nuove strade compositive.
Al suo interno troviamo nei primi quattro concerti, "Le quattro stagioni", che sono tra le musiche più conosciute in assoluto del repertorio classico.
Come spesso accade quando ci sono dei brani molto famosi, il rischio è che vengano messi in ombra gli altri, che non sono assolutamente da meno e meritano di essere ascoltati alla stessa stregua.
Non solo, meglio non snobbare neanche "Le quattro stagioni", che è vero le ascoltiamo spesso, ma a brandelli da spezzoni televisivi, o da orride suonerie su smartphone, omogeinizzate ad uso e consumo di chi le trasmette, ma non di chi le riceve.
Meglio quindi fare un passo indietro e ascoltare con attenzione ed in una versione adeguata i concerti qui presenti.

E' incredibile pensare che Vivaldi fu dimenticato per decenni e riscoperto solo agli inizi del XX secolo, grazie alle ricerche dello studioso francese Marc Pincherle e in seguito di Alfredo Casella.
Vivaldi è anche scrittore, ed infatti scrive alcuni sonetti per descrivere con parole le quattro stagioni, che possono essere considerate una guida per seguire l'ascolto dei concerti.
"Le quattro stagioni" infatti fanno parte di sette dei dodici concerti cui proposti, che sono stati composti "a programma". Questo significa che il loro ascolto, attraverso l'utilizzo degli strumenti, descrive una scena, che spesso è la descrizione di eventi naturali.
I sette concerti di questo tipo sono quelli con un titolo.

La versione che prendiamo in esame di questo doppio sacd, è suonata dagli Avison Ensemble, un gruppo musicale specializzato nella musica barocca, che ha come direttore Pavlo Beznosiuk, egli stesso virtuoso del violino.
Si tratta di esecuzione filologiche, cioè per suonare sono stati utilizzati strumenti d'epoca.
Questa scelta comporta una maggiore difficoltà di esecuzione rispetto a strumenti moderni, ma crea un suono molto simile a come poteva essere stato vergato negli spartiti originali del '700.

Diciamo subito che le esecuzioni sono di altissimo livello, mentre la registrazione, che è del 2009 è come ci si può aspettare trattandosi della Linn Records: ai vertici della tecnologia.
Suono dettagliato, melodie armoniose e vibranti nel loro alternare momenti dolci a forti impetuosi.
Ascoltando la versione in surround e chiudendo gli occhi si è immediatamente trasportati in una sala concerto di primordine, con una acustica ricostruita alla perfezione.
Ricordo che la musica classica va ascoltata ed apprezzata ad alto volume, per tenerla come sottofondo meglio ascoltare altri generi che abbiano una dinamica meno accentuata.
Vivaldi poi è gioioso, ogni suo concerto dona la voglia di vivere.

Per seguire al meglio le opere, riporto i sonetti che sono stati composti appositamente da Vivaldi per le quattro stagioni, perché non sono presenti nel libretto.
Per maggiore comodità i sonetti sono stati divisi nelle traccie di appartenenza, anche se il sonetto è unico per stagione.
Sono presenti anche alcuni commenti

CD1


Primavera - Traccia 01 - Allegro

    Giunt' è la Primavera e festosetti
    La Salutan gl' Augei con lieto canto,
    E i fonti allo Spirar de' Zeffiretti
    Con dolce mormorio Scorrono intanto:
    Vengon' coprendo l'aer di nero amanto
    E Lampi, e tuoni ad annuntiarla eletti
    Indi tacendo questi, gl' Augelletti
    Tornan di nuovo al lor canoro incanto:

Arriva la primavera, si sente il canto degli uccellini, lo scorrere dell'acqua di un torrente. Alcuni tuoni sovrastano gli altri suoni, ma terminati ricompare il canto degli uccellini

Primavera - Traccia 02 - Largo

    E quindi sul fiorito ameno prato
    Al caro mormorio di fronde e piante
    Dorme 'l Caprar col fido can' à lato.

Il violino principale è il capraro che dorme, gli altri violini costruiscono il mormorio di fronde e piante, mentre la viola è il cane

Primavera - Traccia 03 - Allegro

    Di pastoral Zampogna al suon festante
    Danzan Ninfe e Pastor nel tetto amato
    Di primavera all'apparir brillante.hahaha

Ascoltiamo una danza pastorale di festa per accogliere con benevolenza l'arrivo della primavera

Estate - Traccia 04 - Allegro non molto

    Sotto dura stagion dal sole accesa
    Langue l'huom, langue 'l gregge, ed arde 'l pino,
    Scioglie il cucco la voce, e tosto intesa
    Canta la tortorella e 'l gardellino.
    Zeffiro dolce spira, ma contesa
    Muove Borea improvviso al suo vicino;
    E piange il Pastorel, perché sospesa
    Teme fiera borasca, e 'l suo destino

Ascoltiamo i canti di vari uccelli: il cuculo, la tortora, il cardellino. Poi arriva borea, il vento del nord e il pastore teme l'arrivo di una burrasca.

Estate - Traccia 05 - Adagio

    Toglie alle membra lasse il suo riposo
    Il timore de' lampi, e tuoni fieri
    E de mosche, e mosconi il stuol furioso:

Ascoltiamo l'alternarsi dei suoni di mosche e moscono e il rumore dei tuoni

Estate - Traccia 06 - Presto

    Ah che pur troppo i suoi timor sono veri
    Tuona e fulmina il cielo grandinoso
    Tronca il capo alle spiche e a' grani alteri.

Le preoccupazioni per il tempo erano vere, sopraggiungono i tuoni e i fulmini di un classico temporale estivo

Autunno - Traccia 07 - Allegro

    Celebra il Vilanel con balli e Canti
    Del felice raccolto il bel piacere
    E del liquor di Bacco accesi tanti
    Finiscono col Sonno il lor godere

E' tempo di vendemmia, la raccolta dell'uva dona felicità grazie a Bacco, il Dio del vino. Assistiamo quindi a balli e canti e alla fine il sonno accoglie gli ubriachi tra le sue dolci braccia

Autunno - Traccia 08 - Adagio molto

    Fa' ch' ogn' uno tralasci e balli e canti
    L' aria che temperata dà piacere,
    E la Staggion ch' invita tanti e tanti
    D' un dolcissimo sonno al bel godere.

I balli e i canti sono finiti, ma anche il sonno è un bel piacere

Autunno - Traccia 09 - Allegro

    I cacciator alla nov'alba à caccia
    Con corni, Schioppi, e cani escono fuore
    Fugge la belva, e Seguono la traccia;
    Già Sbigottita, e lassa al gran rumore
    De' Schioppi e cani, ferita minaccia
    Languida di fuggir, mà oppressa muore.

All'alba inizia una battuta di caccia, si odono suoni di corni e scoppi, i cani escono e seguono le traccie della selvaggina

Inverno - Traccia 10 - Allegro non molto

    Agghiacciato tremar tra nevi algenti
    Al Severo Spirar d'orrido Vento,
    Correr battendo i piedi ogni momento;
    E pel Soverchio gel batter i denti; di ioggia si dispera

Inverno - Traccia 11 - Largo

    Passar al foco i dì quieti e contenti
    Mentre la pioggia fuor bagna ben cento

Inverno - Traccia 12 - Allegro

    Caminar sopra il ghiaccio, e a passo lento
    Per timor di cader girsene intenti;
    Gir forte Sdrucciolar, cader a terra
    Di nuovo ir sopra'l ghiaccio e correr forte
    Sin ch'il ghiaccio si rompe, e si disserra;
    Sentir uscir dalle ferrate porte
    Scirocco, Borea, e tutti i venti in guerra
    Quest'è'l verno, ma tal, che gioia apporte.

La tempesta di mare - Traccia 13 - Presto

Il turbinio della tempesta impazza

La tempesta di mare - Traccia 14 - Largo

La tempesta si placa e lascia spazio ad una temporanea calma. La violenza precedente potrebbe anche avere creato dei naufraghi alla deriva...

La tempesta di mare - Traccia 15 - Presto

Torna la tempesta, sottolineata fa grandi virtuosismi e a poco a poco tutto torna alla normalità

 

CD 2


La caccia - Traccia 10 - Allegro

Richiami della caccia e musiche che sottolineano la rapidità che richiede

La caccia - Traccia 11 - Adagio

Nell'adagio c'è una fase di riposo

La caccia - Traccia 12 - Allegro

La caccia riprendere con tutta l'energia e le accelerazioni necessarie

Terminiamo con la confezione, anche l'occhio vuole la sua parte, ed in questo caso il packaging è fantastico, curato nei particolari, grafica molto bella con un libretto in inglese di 20 pagine esauriente e completo.
Un doppio sacd da consigliare non solo agli appassionati di musica classica, ma a tutti, perché è assolutamente accessibile a chiunque anche a livello di orecchiabilità e di facilità di assimilazione. Inoltre è musica solare, che vi fa stare bene e vi rilassa. Imprescindibile.

 

Antonio Vivaldi - Il cimento dell'armonia e dell'inventione Opus 8
Antonio Vivaldi - Il cimento dell'armonia e dell'inventione Opus 8
Fotografia di Fabrizio Pucci

Antonio Vivaldi

Il cimento dell'armonia e dell'inventione Opus 8

2 Super Audio CD, 2011, Linn Records
Codice: CKD 365
Genere: Classica

Brani:

  • 1
    1) The Four Seasons - Violin Concerto in E Major, Op.8, No.1, RV.269, "La primavera" (Spring) - Allegro
  • 2) The Four Seasons - Violin Concerto in E Major, Op.8, No.1, RV.269, "La primavera" (Spring) - Largo
  • 3) The Four Seasons - Violin Concerto in E Major, Op.8, No.1, RV.269, "La primavera" (Spring) - Allegro
  • 4) The Four Seasons - Violin Concerto in G minor, Op.8, No.2, RV.315, "L'estate" (Summer) - Allegro non molto
  • 5) The Four Seasons - Violin Concerto in G minor, Op.8, No.2, RV.315, "L'estate" (Summer) - Adagio
  • 6) The Four Seasons - Violin Concerto in G minor, Op.8, No.2, RV.315, "L'estate" (Summer) - Presto
  • 7) The Four Seasons - Violin Concerto in F Major, Op.8, No.3, RV.293, "L'autunno" (Autumn) - Allegro
  • 8) The Four Seasons - Violin Concerto in F Major, Op.8, No.3, RV.293, "L'autunno" (Autumn) - Adagio molto
  • 9) The Four Seasons - Violin Concerto in F Major, Op.8, No.3, RV.293, "L'autunno" (Autumn) - Allegro
  • 10) The Four Seasons - Violin Concerto in F minor, Op.8, No.4, RV.297, "L'invenrno" (Winter) - Allegro non molto
  • 11) The Four Seasons - Violin Concerto in F minor, Op.8, No.4, RV.297, "L'invenrno" (Winter) - Largo
  • 12) The Four Seasons - Violin Concerto in F minor, Op.8, No.4, RV.297, "L'invenrno" (Winter) - Allegro
  • 13) Violin Concerto in E flat Major, Op.8, No.5, RV.253, "La Tempesta di Mare" - Presto
  • 14) Violin Concerto in E flat Major, Op.8, No.5, RV.253, "La Tempesta di Mare" - Largo
  • 15) Violin Concerto in E flat Major, Op.8, No.5, RV.253, "La Tempesta di Mare" - Presto
  • 16) Violin Concerto in C Major, Op.8, No.6, RV.180, "Il piacere" - Allegro
  • 17) Violin Concerto in C Major, Op.8, No.6, RV.180, "Il piacere" - Largo e cantabile
  • 18) Violin Concerto in C Major, Op.8, No.6, RV.180, "Il piacere" - Allegro
  • 2
    1) Violin Concerto in D minor, Op.8, No.7, RV.242 - Allegro
  • 2) Violin Concerto in D minor, Op.8, No.7, RV.242 - Largo
  • 3) Violin Concerto in D minor, Op.8, No.7, RV.242 - Allegro
  • 4) Violin Concerto in G minor, Op.8, No.8, RV.332 - Allegro
  • 5) Violin Concerto in G minor, Op.8, No.8, RV.332 - Largo
  • 6) Violin Concerto in G minor, Op.8, No.8, RV.332 - Allegro
  • 7) Violin Concerto in D minor, Op.8, No.9, RV.236 - Allegro
  • 8) Violin Concerto in D minor, Op.8, No.9, RV.236 - Largo
  • 9) Violin Concerto in D minor, Op.8, No.9, RV.236 - Allegro
  • 10) Violin Concerto in B flat Major, Op.8, No.10, RV.362, "La caccia" - Allegro
  • 11) Violin Concerto in B flat Major, Op.8, No.10, RV.362, "La caccia" - Adagio
  • 12) Violin Concerto in B flat Major, Op.8, No.10, RV.362, "La caccia" - Allegro
  • 13) Violin Concerto in D Major, Op.8, No.11, RV.210 - Allegro
  • 14) Violin Concerto in D Major, Op.8, No.11, RV.210 - Largo
  • 15) Violin Concerto in D Major, Op.8, No.11, RV.210 - Allegro
  • 16) Violin Concerto in C Major, Op.8, No.12, RV.178 - Allegro
  • 17) Violin Concerto in C Major, Op.8, No.12, RV.178 - Largo
  • 18) Violin Concerto in C Major, Op.8, No.12, RV.178 - Allegro

Informazioni tratte dal disco

The Avison Ensemble - Pavlo Beznosiuk director / violin
SACD Multi-ch and Stereo