Logo di Estatica
Discografia Interviste

Magia Nera: Intervista del 18/04/2018

Pubblicato il: 18/04/2018


I Magia Nera, hanno senz'altro una storia particolare, con un demo andato distrutto e il rischio di non avere nessuna testimonianza della loro attività. Ma i sentieri della vita spesso sono poco prevedibili e dopo decenni tornano in vita. Troppo curiosi di saperne di più, per non contattarli....

Il gruppo "Magia nera" si è formato al termine degli anni '60 e si è sciolto intorno al 1973, quando il demo analogico pronto per essere inviato alla label Magma, è stato distrutto da un incendio.
Ci racconti qualche ricordo di quel periodo?

Era il 1973 e tutto sembrava filare liscio..... eravamo stati raccomandati all'armatore Lolli Ghetti per una festa da farsi a Villa Marigola in San Terenzo di Lerici.... una festa megagalattica con personalita' di spicco nel jet set di quegli anni... noi eravamo l'attrazione.... un gruppo rock che avrebbe shoccato tutti …. e cio' ci avrebbe portato grazie ad un accordo commerciale alla produzione di un disco tutto nostro in cambio della produzione di un inno per la Sampdoria presso la label Magma dei New Trolls.....ma..........
la serata che si prospettava entusiasmante ebbe un risvolto imprevisto una pioggia improvvisa che fece scappare tutti gli invitati nell'interno della villa lasciando noi a cercare di salvare la strumentazione..... ma.........
nel frattempo due nostri amici entrati di frodo con la scusa di essere nostri tecnici e.. . che nel frattempo si erano ubriacati fuori misura … nell'assenza di tutti e sotto una pioggia biblica si rincorrevano lanciandosi faraone e bottiglie di olio rincorrendosi nei giardini di Villa Marigola.... inutile dire che a posteriori.....l'ecatombe di faraone e quant'altro, venne attribuita a noi tapini ignari e riparati nel casotto del giardiniere e..... di fatto ne subimmo le conseguenze nefaste..... che lascio immaginare....

Dopo questo accadimento avete smesso ogni attività musicale?

Ci siamo sciolti nei giorni seguenti scoraggiati da questi avvenimenti e ognuno di noi ha preso strade diverse.... Orazio Colotto l'organista e' andato ad abitare a San Francisco e suona solo per diletto.... Pino Fontana suona la batteria in una orchestra ….. Lello Accardo il bassista ha seguito nella sua carriera Bruno Lauzi... fino alla sua morte e ha suonato in molte band …. Emilio Farro il cantante non ha piu' praticamente cantato da allora ed io Bruno Cencetti ho continuato a suonare la mia chitarra in giro con il mio compagno di avventure Claudio Galazzo violinista e tastierista

Il nome "Magia nera" è impegnativo! La scelta è dovuta ad una effettiva passione per questi temi?

Il nome Magia Nera e' dovuto non tanto ad una passione per l'esoterismo.. ma piuttosto ad una vicinanza a gruppi come Black Sabbath e Uriah Heep che facevano una musica che ci piaceva molto.....

Per quale concomitanza di eventi, dopo tanti anni, avete deciso di riformare il gruppo e di pubblicare un album?

La concomitanza di eventi che ci ha portato a questa reunion e' dovuta ad un produttore di La Spezia Giorgio Mangora che ci ha chiamati e ci ha chiesto come mai con tanti articoli di giornale usciti all'epoca con commenti entusiastici su di noi non avessimo mai fatto un album....... messo al corrente dei nostri trascorsi ci ha chiesto se ce la sentivamo di riempire quel tassello mancante..... ci siamo sentiti come bambini a cui fossero state aperte le porte di una pasticceria.....

Quanto c'è nel nuovo album di quel famoso demo andato distrutto?

Nel nuovo album quella demo distrutta vive di una vita sua.... i ricordi nel tempo cambiano come le cose o i posti che da bambini ci ricordavamo e che riviste con gli occhi da adulti sembrano incredibilmente diverse ma le stesse... lo posso dire con cognizione di causa perche' il lavoro della composizione e' stato svolto da me e successivamente approvato dalla band … posso dire che nella mia mente e nelle mie mani tutto quello che ho ascoltato in quegli anni ritorna fuori da solo …. e' come spingere un interruttore o aprire un rubinetto.... e' una magia che non so spiegare ma credo che chi suona capira' benissimo quello che voglio dire.....

Il sound è rimasto completamente legato alla musica di quel periodo, non avete in nessun modo cercato di ammodernare o contaminare quei suoni.

Il sound e' quello dell'epoca … (per la chitarra ho usato un Marshall e un Fendere Twin) ….e credo si senta.... anche le recensioni che peraltro sono state numerose e molto positive ….. in alcuni casi arrivando al massimo della votazione lo confermano …. si sente il sound dell'epoca e questo mi fa felice

Penso che sia interessante, malgrado i suoni attingano da gruppi quali Black Sabbath, Led Zeppelin, Deep Purple, Uriah Heep, ecc. creare e sviluppare dei testi in italiano. Questo contribuisce a personalizzare ulteriormente la proposta. Dove vanno ricercate le ispirazioni che avete usato per scrivere i testi?

Il motivo dominante di tutto l'album e' il tema della morte.... morte non gia' vista come crudele e spietata.... ma come madre amorevole che riporta alla natura come un bravo agricoltore i vecchi sfalci creando nuovo humus per le nuove vite..... …. quando ho scritto i testi il tutto mi e' scaturito naturalmente, semplicemente seguendo questo motivo dominante.... e …..i testi in italiano credo siano stati una scelta obbligata per non perdere il contenuto....

Che musica ascoltate attualmente?

Ognuno di noi ascolta musica diversa ma nel cuore scolpito quel grande momento in cui tutto era bello... tutto era facile.... e con una chitarra in mano si seguivano i gruppi che ancora oggi amiamo …. sono ovviamente quelli che si sentono a tratti nell'album... Uriah Heep Grand Funk.... Black Sabbath..... Led Zeppelin.... Hendrix.... e potrei continuare..

Con l'uscita di questo album avete anche ripreso una attività live?

L'attivita live ha dei problemi da risolvere.... ognuno di noi ha realta' da coniugare ma vogliamo fare in modo da superarle....

Avete nuovi progetti in ballo?

Progetti? Certo uno fra tutti...... il nuovo album.... un concept album tratto da un romanzo di Dumas, Il conte di Montecristo.... una storia che mi ha appassionato e della quale sono ormai quasi venuto a capo.... nel senso che la bozza e' ormai conclusa e stiamo mettendo assieme i vari pezzi per rendere il lavoro completo....e speriamo di avere lo stesso successo del primo album


Magia Nera
Magia Nera
In concerto
Magia Nera
In concerto
Magia Nera
Bruno
Magia Nera
Emilio
Magia Nera
Lello
Magia Nera
Orazio
Magia Nera
Pino