Logo di Estatica

Marco Maria Maurilio Bicelli

Nel nostro sito ha pubblicato: per un totale di 703 contributi

Biografia

Marco Maria Maurilio Bicelli nasce ad Angera il 25/12/1986.
La storia, alcuni continuando ad esagerare preferirebbero scrivere "La leggenda" "Il Guru", siccome sono appellativi che non ho sempre preferito non indossare, preferisco scrivere:

La storia ufficiale nasce on-line con il nick maurilio86 tramite il forum di Tom’s Hardware Italia; oppure come Marco B tramite il mio canale YouTube https://www.youtube.com/user/MaurilioSound.

La storia vera nasce qualche anno prima, fin da piccolo per casa qualche componente Hi-Fi è sempre girato, d'altronde al tempo, a differenza di oggi, era anche di moda avere un impianto vero per ascoltare la musica.

Anche se i miei genitori abbandonarono tale interesse, personalmente ho sempre preferito ascoltare bene, sebbene all'inizio non potessi permettermi molto.

La storia ufficiale nasce per caso, mi ero iscritto per chiedere consiglio circa ad alcuni moduli per costruire un volante per le simulazioni automobilistiche, visto che c'era un'intera sezione dedicata all'audio, mi ci sono fiondato, dato che un po' di buon senso e di qualità non guasta mai.

Dopo aver scritto per un po' di tempo come forumer, ed essere contemporaneamente divenuto fastidioso ed ingombrante per alcuni, Fabrizio Pucci mi chiede se fossi interessato a pubblicare anche su Estatica... Solo uno stolto avrebbe risposto negativamente... vediamo dove si arriva...

Trascorrono pochi mesi e l'aria su Tom's diventa frizzantina, dato che mettermi un bavaglio non è per nulla facile. In pochi giorni si arriva alla rottura definitiva dei rapporti che avevo col forum... non con le persone che lì passavano, ma con ci teneva le redini del tutto.

L'impegno con Estatica è così totale, ma non volevo abbandonare chi dell'audio e della musica non aveva mai sentito parlare: per un giro di coincidenze fortuite, conosco Luigi Santoro, fondatore di HwReady, sito dedicato ai videogiocatori e a chi ha spesso indossato solo cuffie da gamer o ascoltato qualcosa tramite diffusori pessimi. Luigi è un audiofilo, già mi leggeva sia su Tom's sia su Estatica; nel giro di 12 ore apre su HwReady una nuova sezione dedicata interamente all'audio. Sbarco anche lì, perchè anche lì c'è bisogno: "i giovani non conoscono, basta incominciare a parlarne e si interessano"

Di lì a Breve conosco anche Andrea Bassanelli editore di "Costruire Hi-Fi" e "Fedeltà del Suono", mi coinvolge anche lì, pubblico un paio di articoli per "Costruire Hi-Fi", mi spiace solo che con questa rivista non posso essere costante, dato che le recensioni non attendono e diventano sempre di più.
Dopo poco più di un anno, durante l'estate 2016, Andrea prende le redini di "Fedeltà del Suono" rifà ex-novo la rivista, vuole appassionati di Hi-Fi che siano in primis appassionati di musica, poco importa se ascolto Punk, Rock e Metal, mi vuole a bordo e firmo il contratto per collaborare ufficialmente con "Fedeltà del Suono".

Andrea è di larghe vedute, mi permette di continuare a stare su Estatica e HwReady, "quando ti capita in mano qualcosa di buono girami l'articolo"... faccio qualche casino, ma lo risolviamo in pochi secondi.
Il resto è ancora tutto da scrivere.


Ma non esiste recensore che possa presentarsi così e basta... troppo facile.


Bene partiamo dai generi musicali preferiti, sebbene ritengo che la mia nomea di audiofilo porti ad additarmi il fatto che possa ascoltare senza problema qualsiasi genere musicale, in realtà preferisco presentarmi come rocker in quanto a gusti musicali. Qualche band preferita? Qui è un bel problema e l’elenco si allungherebbe molto, o anche troppo per non risultare noioso, dalle origini del rock ad oggi ci sono molte band di valore, il che mi fa concordare con tutte le canzoni ed affermazioni che possono essere evidenziate tramite il titolo “Rock will never die”.

Nel tempo il mio modo di scrivere è cambiato: il cambiamento più forte porta la firma di Andrea Bassanelli, è grazie a lui se oltre ai tecnicismi incomincio a cercare altre parole, ad inserire alcuni album ascoltati durante le prove. Quanta resistenza iniziale, ma alla fin fine il cambiamento è servito.


I miei hobby sono vari, ci sono quelli più inerenti alla musica

  • L’ascolto
  • La valutazione anche tecnica di impianti trasformando il suono non solo in sensazione, ma in struttura scientificamente comprensibile, descrivibile e criticabile cercando quando possibile di fornire indicazioni in termini spesso incomprensibili quali THD, SNR, THD+N, Slew rate, Volt, Ampere, decibell, design elettrico, DC, impedenza, risposta in frequenza, risposta all’impulso.
  • Tecniche di costruzione e progettazione di amplificazioni, preamplificazioni, amplificazioni per cuffie, cuffie ed ovviamente diffusori (soprattutto di questi).

Poi ci sono anche quelli che con la musica non hanno particolari collegamenti:

  • Fisica
  • Ciclismo
  • Trecking
  • Videogiochi
  • Birra
  • Ping pong (giocateci seriamente e vediamo se non è uno sport)

Carattere ... bhè qui dipende dall’argomento, se volete parlare di tecniche acustiche o lo fate bene e con competenza oppure mi adiro perché di frasi della serie “un cavo vale l’altro” e “cavi in oro sarebbero il top perché è un ottimo conduttore” mostrano soltanto molta incompetenza e ignoranza come altre decine di frasi oggi presenti nel mondo dell’Hi-Fi.