Guida alla scelta degli eBook reader

Pubblicato il 01/12/2013 - Última actualización: 08/12/2013

{1}Argomento|]1,Inf]Argomenti: Tecnologia

Dovete comprare un lettore di eBook? Non sapete quale scegliere? Volete sapere quali sono i pregi ed i difetti della tecnologia e-ink? 
Con questa breve guida, speriamo di chiarirvi le idee su questa tipologia di apparecchiature elettroniche, che ha lo scopo di affiancare e/o sostituire il libro, mantenendo un ottimo confort  di lettura.

eBook reader e tablet

Iniziamo con una rapida introduzione, breve ma necessaria:la differenza tra eBook reader e tablet.

Gli eBook reader sono dei dispositivi studiati appositamente per leggere i libri, che danno una sensazione di lettura molto vicina al libro vero, perché utilizzano un tipo di schermo con tecnologia e-ink studiato appositamente per questo scopo.
Gli schermi e-ink attualmente sono a scala di grigio (in genere 16 livelli). Esistono a dire il vero schermi e-ink a colori, ma la loro qualità è ancora insoddisfacente (colori sbiaditi e lentezza operativa).
Gli schermi e-ink non affaticano la vista, come invece fanno gli schermi lcd dei tablet: questi ultimi infatti hanno una luce sempre accesa che punta verso gli occhi.
Gli schermi e-ink si leggono perfettamente anche all’aperto, anzi più luce c’è e più si leggono bene.
Da qualche tempo la maggior parte degli eBook reader, ha una illuminazione che si può utilizzare per leggere quando c’è poca luce o persino nel buio totale. Anche con l’illuminazione accesa, gli eBook reader danno meno fastidio degli schermi lcd dei tablet, perché la luce è parallela allo schermo e non perpendicolare diretta verso i vostri occhi.
Un ulteriore vantaggio degli eBook reader è la durata della batteria: mediamente mentre quella dei tablet dura un giorno, quella degli eBook dura circa un mese, perché lo schermo e-ink consuma solo al cambio pagina.
Infine gli eBook reader sono più leggeri, quindi si può tenere il dispositivo anche con una sola mano.

Cosa tenere in considerazione

Attualmente le marche leader per gli eBook reader sono Amazon con i suoi Kindle e Kobo. Purtroppo le altre marche, al momento non sono concorrenziali con queste cue. Tanto per fare un esempio, la Sony, partita molto bene con questo genere di dispositivi è uscita con il Sony Reader PRS-T3, che ha caratteristiche inferiori rispetto ai concorrenti.

Esiste una differenza sostanziale di filosofia, tra i due modelli, perché i Kindle leggono solo il loro formato proprietario AZW, mentre i Kobo leggono il formato standard per gli eBook, che è l’ePub, utilizzato anche da tutte le altre marche di dispositivi eReader (Sony, Barnes & Noble Nook, Onyx, Bookeen Cybook, Trekstor, ecc.) e da tutti i negozi di libri, escluso Amazon.
Questa differenza di formato non sarebbe un problema se i libri fossero senza DRM, perché in questo caso si potrebbe utilizzare il programma gratuito chiamato “Calibre” per convertirli da un formato all’altro, in entrambe le direzioni.
Purtroppo la maggior parte dei libri che si acquistano online hanno il DRM e quindi se comprate un Kindle siete legati al formato Amazon e costretti a comprare sempre e solo dallo store Amazon.
Inoltre se dopo qualche anno decideste di cambiare marca di eBook reader, perdereste tutti i vostri libri, perché non c’è modo di fare una conversione legale in altro formato dei libri acquistati con il DRM.
La decisione tra una marca è l’altra è quindi fondamentale e quasi definitiva!

Fino a qualche tempo fa gli eBook reader di Amazon costavano molto meno rispetto alle altre marche, quindi diciamo che, anche se utilizzavano il formato proprietario, l’ago della bilancia pendeva più sui dispositivi Amazon.
Ora che i prezzi sono molti simili, a mio giudizio l’ago della bilancia pende di più verso l’acquisto di un dispositivo che utilizza il formato ePub.

 

eBook reader di fascia alta

Nella fascia alta dei dispositivi ePub, il Kobo Aura HD è un ottimo dispositivo e al momento non ha praticamente rivali.
Con un display di 6,8”, leggermente più grosso dello standard e con ben 265 dpi e risoluzione 1440 x 1080, permette di leggere agevolmente oltre ai libri, anche i fumetti fino al formato “Bonelli”.

Ha un peso di 240 gr., processore da 1Ghz, illuminazione ComfortLight integrata, Wi Fi 802.11 b/g/n, connessione Micro USB, memoria di 4GB, possibilità di aggiungere una scheda Micro SD con capacità fino a 32GB.
Il dorso del Kobo Aura HD, non è piatto come la maggior parte di questi dispositivi, ma ha delle ondulazioni che agevolano la presa e dispongono un posizionamento delle mani simile a quello che abbiamo quando leggiamo un libro cartaceo.

Per quanto riguarda il software di gestione dell'eBook è lo stesso per Kobo Glo, Kobo Aura e Kobo Aura Hd. Dopo numerosi aggiornamenti, siamo arrivati ad un software abbastanza maturo. Una delle ultime funzionalità aggiunte è l'integrazione con Pocket. Tramite quest'ultimo è possibile segnare sul PC delle pagine internet che si vogliono leggere. Quando dal Kobo si fa un aggiornamento, in una apposita sezione compaiono tutti gli articoli che erano stati selezionati dal PC, trasformati e reimpaginati automaticamente in un formato funzionale all'eBook! Si tratta di una funzionalità davvero utile che trasforma l'eBook reader in una rivista con articoli selezionati da noi stessi.
Prezzo: 169 euro

 

eBook reader di fascia media

Nella fascia media troviamo più dispositivi in competizione e quindi la scelta è meno semplice.

Il Kobo Aura  è l'ultimo uscito della famiglia Kobo, ha il display capacitivo e la caratteristica chiamata “onde a lampeggio ridotto” (sfarfallio meno fastidioso a cambio pagina).
Purtroppo queste caratteristiche a mio giudizio non sono abbastanza interessanti considerando il prezzo di 149 euro: per quella cifra tanto vale aggiungere 20 euro e comprare il Kobo Aura HD, decisamente migliore per dimensione schermo e risoluzione.
Però nel periodo natalizio 2013 lo si è trovato a 129 euro e a quel prezzo vale sicuramente la pena!

Scendendo un po’ sotto come prezzo, troviamo il Kobo Glo e il Kindle Paperwhite 2013, entrambi al prezzo di 129 euro (il Kobo Glo nel periodo natalizio 2013 è in offerta a 209 euro).
La caratteristica principale del Paperwhite 2013 è il display E-ink carta che “sulla carta” appunto dovrebbe essere più bianco degli altri eReader (tutti gli schermi e-ink tendono al grigio), ma alla prova dei fatti la differenza non è così sostanziale come il marketing voleva farci credere. E’ un piccolo miglioramento progressivo rispetto alla generazione precedente, nessun salto epocale!
Il cambio pagina con il Kindle Paperwhite è meno “fastidioso” perchè, come il Kobo Aura, utilizza la tecnologia E-Ink Regal.
Anche per il regal farei lo stesso discorso precedente, piccoli miglioramenti... L'ultimo miglioramente davvero utile è stato l'aggiunta dell'illuminazione e il prossimo forse potrebbe essere solo l'introduzione di uno schermo e-ink a colori, che a quanto pare però non sembra un qualcosa che possa arrivare nel breve periodo.
Il Paperwhite 2013, rispetto al Kobo Glo è tecnicamente migliore essendo più nuovo ed avendo le funzionalità di cui sopra, ma ha le solite lacune del formato proprietario e della mancanza di espansione SD (utile soprattutto per i fumetti e per gli eBook con molte immagini).

 

eBook reader di fascia economica

Andando nella fascia economica, perdiamo la risoluzione più elevata e l’illuminazione.
Tra i dispositivi presenti sul mercato attualmente, c’è il Kobo Touch a 79 euro e il Kindle base a 69 euro (spesso in offerta anche a 59 euro).
La differenza sostanziale tra i due è che il Kobo è touch, mentre il Kindle ha i tasti.

Consiglio questi dispositivi di fascia economica solo se dovete ancora capire se gli eBook reader fanno per voi e non siete sicuri che poi li utilizzerete. Altrimenti conviene aspettare un po' e mettere un po' di soldi da parte per prendere un modello superiore.

Come avere cura del proprio eBook reader

Come abbiamo visto l'eBook reader ha molti vantaggi, tra i quali quello di poter avere sempre a disposizione moltissimi titoli, sempre pronti per la consultazione, di avere un dizionario a disposizione, di poterlo utilizzare come fosse una rivista con il sistema Pocket.
Una questione da tenere bene a mente però, è la fragilità degli schermi degli eBook reader rispetto ad un libro tradizionale.
Tanto per iniziare è sempre consigliato l'acquisto di una custodia protettiva, preferibilmente di quelle chiamate "slim" che fanno incastrare il lettore in un dorso di prastica.

Con gli eBook reader bisogna evitare la compressione dello schermo. Comprimendolo oltre una certa soglia, si rompe lo schermo e-ink.
Teniamo conto del fatto che un lettore eReader con lo schermo rotto è da buttare, perché non riparabile.
Nella maggior parte dei casi infatti non è possibile acquistare il pezzo di ricambio dello schermo e-ink, oppure il costo è talmente elevato da risultare non conveniente. Ci sono dei modelli per cui si riesce a comprare lo schermo per una cifra accessibile, ma se aggiungiamo la spedizione e la mano d'opera, rientriamo nella non convenienza dell'operazione.
Per chi vuole tentare il fai da te, è utile sapere che lo schermo va calibrato con una apparecchiatura di fabbrica. Non effettuando tale calibratura si può presentare un effetto ghost che può andare da un difetto minimo, ad una illeggibilità molto elevata.
In definitiva stiamo attenti a non appoggiare sopra al lettore eBook dei pesi, perché potremmo avere delle brutte sorprese!

Kobo Aura HD
Kobo Aura HD e Kobo Aura a confronto
Kindle Paperwhite 2013