Logo di Estatica

RUARK AUDIO R7: IL SISTEMA AUDIO ALL IN ONE DAL DESIGN RICERCATO

Pubblicato il 26/05/2018


Quando Fabrizio di HIFIGHT mi ha proposto di recensire questo prodotto definito come sistema radio Hi-Fi, ho subito colto la palla al balzo, dato che non è facile che questo sistema possa girare tra noi recensori.

Scopriamo assieme come questi 2990,00€ di listino possano essere giustificati e a chi è rivolto questo sistema.

Di seguito link al prodotto https://hifight.it/prodotto/ruark-r7-sistema-audio-integrato/

ed ovviamente al distributore https://hifight.it/

IMPIANTO

Ciabatta: Ladysound Multipresa 6

DAC: TEAC UD503

Sorgente per musica liquida: PC assemblato dotato di lettore Foobar 2000.

Giradischi: Thorens TD160

 

DESCRIZIONE

Studiata per essere complemento di arredo la R7 riprende il design anni 50 ed appare così come un tavolino suonante dal peso di ben 23Kg.

Può essere piazzata agevolmente in qualsiasi punto della casa o della sala senza paura che possa in qualche modo stonare con l'ambiente.

Dotata di radio FM, DAB radio, Internet radio, connettività LAN, Wi-Fi, bluetooth, due ingressi ottici e ben 3 ingressi analogici di linea (tutti sbilanciati); è presente anche un ingresso phono per connettere qualsiasi giradischi.

Inoltre sono presenti un lettore CD, un'uscita cuffie ed ovviamente l'amplificatore che permette di pilotare i due trasduttori per i canali destro e sinistro ed il subwoofer.

per concludere ciò che si vede è necessario fare un accenno al controllo remoto che è presente sia in formato integrato all'R7, sia in formato telecomando. Quest'ultimo è dotato di un design particolare e ricercato; per certi versi accattivante.

Prima di passare alla sezione inerente gli ascolti è necessario compiere anche un accenno al software interno che permette di controllare per intero la R7. Oltre a permettere la selezione dell'ingresso, consente di programmare due sveglie (quotidiane o singole), attivare o disattivare il Loudness, settare una minima equalizzazione ed attivare o meno la funzionalità 3D, particolarmente utile per estendere il suono al di là dei confini del tavolino.

In pratica la R7 si propone come un dispositivo altamente integrato ed autosufficiente.

 

ASCOLTO

all'ascolto appare subito evidente che l'R7 è un dispositivo multimediale molto interessante, ma totalmente slegato da un qualsiasi concetto di Hi-Fi.

Non suona male: bisogna disattivare il Loudness, giocare un poco con l'equalizzazione ed un buon risultato è assolutamente a portata, ma da qui a parlare di Hi-Fi a mio avviso di acqua sotto i ponti ne ha da passare.

Il sound è comunque chiaro e certamente superiore a quello di qualsiasi spundbar. Per gli appassionati di musica mancherà di dettaglio e peccherà in naturalezza, ma per chi cerca un compromesso ambientale ai massimi livelli è certamente un prodotto estremamente interessante.

Tuttavia tra le varie funzioni quella che porta il nome di 3D è la più interessante, il suono acquista profondità ed un 30cm di spazio per lato, non è molto ma permette di disancorare la musica dai ristretti confini della R7.

Per il resto la sezione dedicata alla radio (in qualsiasi sua forma) è notevole e consente una connettività migliore rispetto a molti concorrenti.

 

PERMETTETEMI UNA CRITICA

Alla fin fine una critica vera e propria voglio muoverla: l'R7 è completa di tutto, MA al posto del lettore CD avrei messo un bel lettore Blu-Ray. Insomma possiamo connettervi di tutto, c'è la possibilità di porla sotto il televisore e ... manca il lettore BD. È proprio un peccato: con quello sarebbe stato a mio avviso un prodotto realmente completo e multimediale.

Non che sia una mancanza grave, ma non riesco a togliermi questa idea.

 

TEST

Il test di risposta in frequenza (ad equalizzazione piatta) mostra pregi e difetti della R7. Il basso non è estremo, ma nemmeno assente; mentre anche se non è caratterizzata da una linearità estrema, è l'R7 è pur sempre caratterizzata da una buona estensione in frequenza. Insomma non si può urlare al miracolo, ma nemmeno definirla uno schifo. Semplicemente non si può parlare di Hi-Fi in senso stretto

 

CONCLUSIONI

Chi è, a parere di chi vi scrive, il destinatario di questa R7?

Al primo posto porrei ristoranti, bar, piccoli negozi; successivamente quelle famiglie che non sono particolarmente interessate all'Hi-Fi.

In queste occasioni il design, le funzionalità e la bontà tecnica della R7 può risultare decisiva e fondamentale.

Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Argomento: Riproduzione audio hi-fi