Logo di Estatica

ADVANCE ACOUSTIC X-cd 5

Pubblicato il 10/02/2019


ADVANCE ACOUSTIC X-cd 5

Da qualche anno è vynil mania e si dichiara morto il CD... bene è in questo momento che diventa interessante andare a vedere proprio quelle schifezze di lettori CD che oggi molti audiofili fuggono.

 

DESCRIZIONE

Advance Acoustic non si smentisce: il cabinet nero con elementi blu elettrico è in pratica un marchio di fabbrica, che personalmente non mi dispiace. Gli unici difetti dal mio punto di vista sono i pulsanti, raffinati ed eleganti, ma piccoli e poco stabili; ed il fatto che le uscite analogiche siano troppo vicine tra loro costringendo ad usare dei connettori di dimensione ridotta. Su quest'ultima critica tuttavia sappiate che in commercio ci sono ottimi connettori di tali dimensioni. Le uniche altre uscite presenti sono di tipo digitale: abbiamo infatti a disposizione un'uscita ottica ed una coassiale.

Detto ciò all'interno non c'è molto: un alimentatore di tipo switching; la meccanica di lettura, che è una Mediatek, come al solito nel produttore transalpino; e la board delle uscite e dei controller. Se per la meccanica non possiamo lamentarci troppo, dato che è isolata meccanicamente dal cabinet, per le uscite effettivamente non possiamo non sottolineare che, dal nostro punto di vista, meglio sarebbe collegare il tutto in digitale.

Per concludere la descrizione, può risultare comoda la porta USB Type A, ma onestamente qualora si voglia qualcosa di più multimediale consiglierei di investire o in un lettore multimediale, o in un computer.

 

ASCOLTO

Il prezzo di listino è pari a 670€: per fortuna si può trovare entro i 500€; altrimenti non avrebbe non tanto stupito, quanto proprio soddisfatto.

Il modo migliore per farlo suonare è quello di sfruttare le uscite digitali, come per tutti i lettori di fascia bassa. In analogico suona bene, ma se si vuole ottenere una migliore riproduzione scenica, accompagnata da un maggiore livello di dettaglio e di profondità del basso: c'è poco da fare, la connessione coassiale si rivelerà la scelta migliore.

Dal punto di vista acustico non possiamo né definirci entusiasti, né insoddisfatti: non è il miglior lettore per il prezzo, ma non è nemmeno da scartare. In effetti c'è tutto quello che possiamo desiderare da un lettore di fascia entry level. La linea di basso non è di certo il punto di eccellenza è abbastanza secca e con un corpo abbastanza esile; tuttavia è abbastanza vibrante. La gamma media è dettagliata, ma non all'eccesso ed è capace di un'ottima naturalezza. La gamma alta porta abbastanza aria ed è adeguatamente precisa.

La spazialità è ben interpretata, non si riesce ad ottenere un asse verticale estremo, ma l'asse orizzontale è ottimamente gestito.

Non mi viene da sottolineare alcuna preferenza musicale nell'interpretazione proposta da Advance Acoustic in questo lettore.

 

CONCLUSIONI

Non è il miglior lettore CD di questa fascia che mi sia capitato in mano, certo ha un orientamento altamente audiofilo ed andando ad usare woofer a sospensione morbida si ottiene effettivamente un livello di basso maggiore. Di certo è che i vostri diffusori non perderanno mai il controllo, col conseguente vantaggio di non vedere i propri woofer a spasso per casa.

Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Foto por Marco Maria Maurilio Bicelli
Argomento: Riproduzione audio hi-fi