Logo di Estatica

Festival delle periferie (rock) - Live Report (Genova, 17 giugno 2017)

Pubblicato il 20/06/2017 - Last updated: 21/06/2017

Translations:


Villa Rossi è posta a Genova, precisamente nella circoscrizione di Sestri Ponente. E' un ottimo posto per organizzare concerti, perchè è attorniata dal verde.
C'è un ampio spazio per il palco e spazio per poter ascoltare vicino alle casse, per chi ama un volume più elevato, ma anche per stare più distanti e ascoltare in relax. Proprio per questo motivo riescono a convivere giovani che si scatenano sotto al palco e famiglie con passeggino.
Intorno ci sono diversi stand, c'è una zona per cenare, sono presenti birre artigianali e oggettistiche varie.
 
Arrivo al festival dopo cena ed i "Metropony" stanno suonando l'ultimo brano della loro scaletta. Sono un trio che si è formato da appena un anno, nel maggio 2016 e da quel poco che ho potuto sentire suonano semplici ma energici.

Gli Etica Sterile sono di Campo Ligure e tengono alta la bandiera rock della Valle Stura. Proprio in questo mese di maggio 2017 è uscito il loro album "Fiori bianchi e tabacco". Il gruppo è stato fondato nel 2009 da Flavio Ottonello e Mauro Chericoni in una cantina di Masone e precedentemente aveva pubblicato l'EP "Qui Dove il Rogo Arde"

I White Mosquito hanno un suono a cavallo tra i gruppi storici hard stranieri come Led Zeppelin ed AC/DC e gli italiani rock più classici come Litfiba e Afterhours.
Il loro primo lavoro in studio è uscito nel 2006 e l'esperienza acquisita in questi anni, risulta evidente nella loro performance live.
 
I Simon Dietzsche sono un gruppo storico genovese, nascono nel 1980 e rimangono attivi fino al 1998.
Nel 1993 hanno pubblicato un disco intitolato "Se non ora quando". Nel 2015 riprendono a suonare insieme e nel 2017 esce il secondo album, "Contatto".
La formazione comprende Ferdinando Barcellona alla voce, Paolo Galleano alla batteria e ai cori, Paolo Bora Tansi, basso e cori Michele Pedemonte, tastiere Andrea Rigo Romeo, chitarra Davite Giancotti (preso in prestito dagli Altera).
A proposito di Altera, il cantante dal palco ha detto che uno dei due artefici della loro reunion, è stato proprio Stefano Bruzzone, il frontman degli Altera.
I Simon Dietzsche, hanno un'ottima presenza live, Ferdinando ammalia con la sua gestualità e i pezzi sono davvero ottimi. Da notare, tra la strumentazione live, il tastierista con ben 3 diverse tastiere una sopra l'altra.
Il concerto termina, ma prima del limite massimo della mezzanotte c'è ancora spazio per due brani.
 
Ecco la scaletta dei brani:
  1. Parco Dolore
  2. Contatto
  3. Il Condannato
  4. Questa svolta
  5. Estratto di tempo
  6. Servo libero (da "Se non ora quando")
  7. Radio rossa (inedita)
  8. Passione
  9. Giardini di plastica
  10. Non nevica
  11. Buonumore
  12. La liberazione

A termine concerto, parlando con la Raffaella, a cui è stato dedicato il brano "Radio rossa" e con il cantante Ferdinando, ho scoperto che la sala prove dove suonavano negli anni '80, sita in via Sparta a Genova, era lo stesso appartamento che avevo affittato per organizzare il mio primo capodanno, insieme ad altri amici. Quant'è piccola Genova!
White Mosquito
Photography by Fabrizio Pucci
White Mosquito
Photography by Fabrizio Pucci
Simon Dietzsche
Photography by Fabrizio Pucci
Simon Dietzsche
Photography by Fabrizio Pucci
Topic: Musica