Logo di Estatica
Discografia video

Il Genio

Il Genio

Recensione
Pubblicato il 27/10/2009
Voto: 6.8/10

Il sesso è una calamita che attira ogni tipo di business e anche nella musica la regola è rispettata. Questo è sicuramente uno dei motivi per cui il gruppo che ha esordito con il brano "Pop porno" è diventato in poco tempo conosciuto in tutta la penisola. Brano sexy, orecchiabile che crea assuefazione, una di quelle "perle" pop che dopo pochi ascolti o le adori o le odi. Il video ammiccante e con uno stile retrò non fa che assecondare le intuizioni del brano.
Ci sono alcuni aspetti interessanti in questo lavoro, la canzone francese, i coretti dei film comico sexy degli anni '70, il gusto per il non sense. Alcune cose sono più riuscite e altre decisamente meno. Teniamo presente che anche nel primo caso rimaniamo nell'ottica di un certo tipo di pop, spensierato, semplice e sempliciotto che cerca (anche) nei perimetri che delimitano il trash, il suo senso estetico.
Tra i brani presenti citerei "Non è possibile", l'ambigua "Applique" , "A questo punto", la cinematografica e trash "Gli errori del Kung fu" , "Povera stella", "Una giapponese a Roma".
Parliamo di pop frivolo, zuccheroso ma frizzante ed in questa ottica possiamo considerarlo un buon esordio. Come ho potuto constatare nel mini concerto a cui ho assistito il 10 novembre 2008 alla Fnac di Genova, sono loro stessi i primi a non prendersi sul serio.
In quella sede abbiamo appreso che i brani del disco sono nati in un periodo in cui Alessandra ha ospitato Gianluca a casa sua e sono stati scritti da entrambi.
Tra le passioni di Alessandra ci sono i Pixies e vari gruppi del periodo dove "le ragazze suonavano il basso". Poi i suoi ascolti sono proseguiti su alcune cose elettroniche. Gianluca pare (?) ascoltasse musica classica, ma con lui non è molto chiaro il confine tra lo scherzo e la discussione seria.
Hanno ribadito più volte che i loro brani sono nati per caso, non sono costruiti. Lui proviene da altre esperienze musicali con altri gruppi, lei proviene da parecchi anni di lavoro come scenografa, mestiere che l'aveva però stufata.
Quelli di fine 2008 sono stati gli ultimi concerti che facevano in due, dopo il gruppo sarebbe diventato di quattro persone, avendo acquisito un batterista e un chitarrista.
Il successo inoltre gli ha fatto firmare per la Universal. Certo, ora il prossimo album per loro potrebbe essere particolarmente difficile... vedremo cosa riusciranno a tirare fuori.

Il Genio - Il Genio

Il Genio

Il Genio

Cd, 2008, Disastro Records

Brani:

  • 1) Le Bugie Di François
  • 2) Non È Possibile
  • 3) Pop Porno
  • 4) Applique
  • 5) Tutto È Come Sei Tu
  • 6) A Questo Punto
  • 7) Gli Eroi Del Kung -Fu
  • 8) L'orrore
  • 9) Fortuna È Sera
  • 10) Povera Stella
  • 11) La Pathétique
  • 12) Una Giapponese A Roma