Logo di Estatica

Recensione obiettivo Sony FE 70-300mm F4.5-5.6 G OSS (SEL70300G)

Pubblicato il 25/10/2018


Attualmente gli utilizzatori del sistema Sony mirrorless, hanno 3 obiettivi zoom tele che possono acquistare senza salire troppo nei costi: Sony FE 24-240mm F3,5-6,3 OSS ( codice SEL24240),  Sony Zoom FE 70-200 mm F4 G OSS (codice SEL70200G), Sony FE 70-300mm F4.5-5.6 G OSS (codice SEL70300).

Il primo fa parte della famiglia dei tuttofare, quindi scendendo a compromessi con la qualità ottica, vi permette di passare dal 24 di un grandangolo, al 240 di un tele.
Personalmente è una soluzione che non mi attira particolarmente, per questi motivi:
- il tele non serve in tutte le uscite ed avendo un tuttofare, il peso dell'ottica lo portate sempre dietro
-  è l'obiettivo più buio di tutti e tre (6,3) quindi è quello con cui avrete più problemi quando ci sarà la luce
- fa parte della linea base di Sony e non ha nessun tasto fisico

Tra il 70 200 F4 e il 70 300 F4.5-5.6 la scelta non è facile. Si tratta di decidere se per voi è più importante un'ottica un po' più luminosa, oppure con una escursione focale maggiore.

Avendo avuto l'opportunità di smanettare con entrambi, a mio giudizio è più importante arrivare a 300, perchè servono per avvicinare un dettaglio più lontano di un paesaggio, per fotografare degli animali senza avvicinarsi eccessivamente e farli scappare, ed infine perchè lo zoom non è mai abbastanza.

Per quanto riguarda le misure tecniche potete fare riferimento al sito dxomark, dove c'è anche un confronto con il Sony FE 70-200mm F4 G OSS, con il Canon EF 70-300mm f/4-5.6L IS USM e con il Nikon AF-S VR Zoom-Nikkor 70-300mm f/4.5-5.6G IF-ED

L'obiettivo nella posizione 70mm è molto compatto, mentre diventa decisamente imponente attaccandoci il paraluce ed estendendolo a 300mm.

Nel corpo sono presenti ben 5 tasti:
- Tasto "Lock". Si può azionare quando l'obiettivo è nella posizione 70mm e serve per bloccare l'estensione dello zoom, in modo che durante il trasporto non si allunghi inavvertitamente con il rischio di un danneggiamento
- Tasto "AF/MF". Permette di passare dall'auto focus al manual focus. Anche in questo caso avere l'interruttore sull'obiettivo, vi evita di andare a cercare il menu
- Tasto "Full/infinito-3m". Se non dovete mettere a fuoco più vicino dei 3 metri, impostando il selettore su infinito-3, si otterrà una messa a fuoco più rapida
- Stabilizzatore "On/Off". E' molto comodo averlo nell'obiettivo, perchè quando si utilizza sul treppiede va disabilitato, ed in questo  caso non siamo costretti ad andare a cercare l'opzione nei menu.
- Tasto programmabile. Negli obiettivi delle serie G e GM è presente un tasto programmabile, che in modalità predefinita è associato al blocco messa a  fuoco, ma che si può associare all'eye autofocus, o altra funzionalità

Tra le caratteristiche di questo obiettivo troviamo un'apertura circolare a 9 lamelle, un rivestimento antiriflesso ai nanocristalli per eliminare i riflessi e le immagini fantasma, una struttura resistente a polvere e umidità.
La distanza minima di messa a fuoco è di 0,9 metri, il rapporto di ingrandimento massimo 0,31x, la lunghezza da chiuso è di 143,5mm. e il diametro di 84,0 mm.
Il diametro dei filtri è di 72 mm. mentre il peso si attesta sui 854 gr.

La resa di questo obiettivo è buona per il range di focali ed è in linea con gli equivalenti obiettivi di Canon e Nikon. La qualità costruttiva è molto buona, i selettori fisici rendono istantanei i cambi di modalità.
Per chi ama gli obiettivi zoom è un'ottima scelta, per un possibile trittico insieme ad uno zoom standard e ad uno zoom grandangolare.

Gli utilizzi di questo obiettivo sono diversi, possono andare dal ritratto, all'avifauna, foto di concerti, dettagli di panorami. Rispetto ad un'ottica fissa si ha una minore luminosità, ma grazie all'ottima resa delle macchine fotografiche odierne agli alti ISO, rimane perfettamente sfruttabile in molte situazioni.

 

Sony A7iii e obiettivo 70 300 G impostato sulla focale minima
Photographie Fabrizio Pucci
Sony A7iii con obiettivo 70 300 G esteso al massimo e con paraluce
Photographie Fabrizio Pucci
Focale 231mm. Diaframma F5,6. Velocità otturatore 1/200 sec. ISO 12800
Photographie Fabrizio Pucci
Focale 203mm. Diaframma F14,0. Velocità otturatore 1/80 sec. ISO 100
Photographie Fabrizio Pucci
Focale 300mm. Diaframma F5,6. Velocità otturatore 1/30 sec. ISO 100
Photographie Fabrizio Pucci
Sujet: Fotografia